Uscire di casa

Scopri se e quando hai diritto ad uscire di casa – o dalla tua Regione – e come farlo, alla luce delle misure adottate dal governo per contenere la pandemia di Coronavirus (COVID-19).

Spostarsi nella propria Regione

Posso uscire di casa?
Quali sono le situazioni di necessità?
Posso uscire per far visita ad un ‘congiunto’?
Chi sono i ‘congiunti’?
Gli amici possono essere considerati ‘congiunti’?
I fidanzati (che non siano partner conviventi) possono considerarsi ‘congiunti’?
Posso uscire a fare attività motoria o sportiva all’aperto?
Devo rimanere vicino casa per fare attività sportiva o motoria?
Devo indossare la mascherina per fare attività motoria o sportiva?
Posso spostarmi con mezzi pubblici o privati per fare attività motoria o sportiva in un certo luogo (ad esempio, un parco)?
Sono un genitore. Posso uscire a fare attività motoria (o sportiva) con un figlio minore?
Assisto una persona non completamente autosufficiente. Posso accompagnarla a fare attività motoria (o sportiva)?
Posso uscire quindi a fare una passeggiata?
Posso utilizzare la bicicletta?
Posso raggiungere la mia seconda casa?
Quali beni/servizi sono considerati necessari?
Le edicole sono ancora aperte. Posso andare ad acquistare un giornale?
Ho una di queste motivazioni valide per uscire. Come devo farlo?
Esco per passeggiare. Ho bisogno dell’autocertificazione?
Esco per lavoro. Ho bisogno dell’autocertificazione?
Non ho una stampante. Posso ricopiare il modulo a mano?
Che differenza c’è tra “quarantena“ e “misure di distanziamento sociale“?
A chi è imposta la quarantena?
Sono in quarantena. Posso uscire di casa per ragioni di lavoro, salute o per l’acquisto di beni necessari?
Cosa rischio se violo le norme sugli spostamenti?
Cosa rischio se dichiaro il falso sull’autocertificazione?
Posso uscire di casa?

Puoi uscire di casa solo:

  • Per andare a/rientrare da lavoro;
  • Per ragioni di salute;
  • Per situazioni di necessità.
Quali sono le situazioni di necessità?

Esempi di situazioni di necessità includono:

  • Far visita a un congiunto;
  • Fare la spesa;
  • Ritirare cibo da asporto;
  • Andare in farmacia;
  • Acquistare giornali;
  • Acquistare altri beni necessari alla vita quotidiana;
  • Raggiungere i propri figli minorenni dall’altro genitore o presso un affidatario (per divorziati);
  • Andare ad assistere un parente non autosufficiente;
  • Portare a spasso il cane o un altro animale per esigenze fisiologiche;
  • Recarsi da un veterinario per i propri animali domestici.
Posso uscire per far visita ad un ‘congiunto’?

Sì. Le uscite per far visita ai congiunti sono considerate ‘situazioni di necessità’ e quindi giustificate. Nel far visita a un congiunto, dovrai:

  • indossare la mascherina,
  • rispettare la distanza interpersonale di 1m ed
  • evitare assembramenti.
Chi sono i ‘congiunti’?

I ‘congiunti’ includono:

  • i coniugi;
  • i partner conviventi;
  • i partner delle unioni civili;
  • le persone che sono legate da uno stabile legame affettivo (ad esempio, fidanzati);
  • i parenti fino al sesto grado (come, ad esempio, i figli dei cugini tra loro);
  • gli affini fino al quarto grado (come, ad esempio, i cugini del coniuge).

Esclusi quindi gli amici. 

Gli amici possono essere considerati ‘congiunti’?

No. Una nota di governo lo ha messo in chiaro:  gli amici non sono ‘congiunti’.

I fidanzati (che non siano partner conviventi) possono considerarsi ‘congiunti’?

Sì. I fidanzati possano ritenersi ‘persone legate da uno stabile legame affettivo’ (a patto che non si tratti di una fuggevole cotta!). In una circolare, il governo ha fatto riferimento alla ‘duratura e significativa comunanza di vita e di affetti.’

Posso uscire a fare attività motoria o sportiva all’aperto?

Sì. Ma l’attività sportiva e motoria all’aperto devono essere svolte

  • individualmente (a meno che non si tratti di persone conviventi).
  • rispettando la distanza interpersonale di almeno 2m (se si tratta di attività sportiva), e di 1m (se si tratta di semplice attività motoria, come passeggiare).
  • vietando gli assembramenti.

NB: possono esserci variazioni regionali.

  • In Campania, si può svolgere attività motoria all’aperto solo indossando la mascherina e rispettando la distanza di 2m da ogni altra persona (eccetto che si tratti di conviventi).
  • Sempre in Campania, si potrà fare attività sportiva (corsa, footing o jogging)
    • solo dalle 06:30 alle 08:30,
    • individualmente,
    • senza obbligo di indossare la mascherina ma con l’obbligo di portarla con sè. 
Devo rimanere vicino casa per fare attività sportiva o motoria?

No, puoi svolgere attività motoria e sportiva anche lontano da casa.

Devo indossare la mascherina per fare attività motoria o sportiva?

Di regola, no. Ma ci sono variazioni regionali:

  • Lombardia: obbligo di mascherina per attività sportiva e motoria;
  • Veneto: obbligo di mascherina per attività sportiva e motoria;
  • Campania: obbligo di mascherina solo per attività motoria (ma non per attività sportiva fatta dalle 06:30 alle 08:30)
Posso spostarmi con mezzi pubblici o privati per fare attività motoria o sportiva in un certo luogo (ad esempio, un parco)?

Sì. Potrai spostarti con mezzi pubblici (e.g., in pullman) o privati (e.g., in auto) per raggiungere un luogo che hai individuato per svolgere attività motoria o sportiva. Ma non potrai fare attività motoria o sportiva fuori dalla tua Regione.

Assisto una persona non completamente autosufficiente. Posso accompagnarla a fare attività motoria (o sportiva)?

Sì. Le persone non completamente autosufficienti potranno essere accompagnate.

Posso uscire quindi a fare una passeggiata?

Sì. Puoi uscire a passeggiare per fare attività sportiva o motoria all’aperto. Ma anche per:

  • andare a fare la spesa;
  • acquistare cibo da asporto;
  • acquistare giornali;
  • andare in farmacia;
  • acquistare beni necessari per la vita quotidiana;
  • andare in uno qualsiasi dei negozi aperti (ad esempio, librerie e cartolibrerie).
Posso utilizzare la bicicletta?

Sì, puoi utilizzarla per:

  • svolgere attività motoria all’aperto;
  • raggiungere la sede di lavoro;
  • raggiungere il luogo di residenza;
  • raggiungere i negozi che proseguono l’attività di vendita.

Dovrai comunque rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di 1m.

Posso raggiungere la mia seconda casa?

No. A meno che non si tratti di:

  • comprovate esigenze di lavoro,
  • motivi di salute o
  • assoluta urgenza (ad esempio, devi far manutenzione).

Non potrai quindi raggiungere la seconda casa per ragioni di villeggiatura o svago.

Quali beni/servizi sono considerati necessari?
  • Alimentari;
  • Elettronica;
  • Attrezzature per le telecomunicazioni;
  • Elettrodomestici;
  • Ferramenta e vernici;
  • Articoli igienico-sanitari;
  • Materiali ortopedici;
  • Articoli di profumeria;
  • Saponi e detersivi;
  • Giornali;
  • Articoli di ottica;
  • Servizi di lavanderie;
  • Servizi di tintorie;
  • Servizi di pompe funebri.
Le edicole sono ancora aperte. Posso andare ad acquistare un giornale?

Sì. I giornali sono considerati ‘beni necessari’.

Ho una di queste motivazioni valide per uscire. Come devo farlo?

Devi compilare un modulo di autodichiarazione che trovi qui. Devi presentarlo agli ufficiali di polizia se vieni fermato.

Potresti non aver bisogno dell’autocertificazione se esci:

  • per passeggiare;
  • per comprovate esigenze di lavoro.
Esco per passeggiare. Ho bisogno dell’autocertificazione?

No. Se esci per fare una passeggiata, non hai bisogno dell’autocertificazione.

Esco per lavoro. Ho bisogno dell’autocertificazione?

No. Basterà esibire adeguata documentazione fornita dal datore di lavoro (ad esempio, tesserini) che dimostrino il motivo di lavoro.

Non ho una stampante. Posso ricopiare il modulo a mano?

, puoi ricopiare il modulo di autocertificazione a mano.

Che differenza c’è tra “quarantena“ e “misure di distanziamento sociale“?
  • Le misure di distanziamento sociale interessano tutti gli italiani: tutti gli italiani possono cioè uscire di casa solo per ragioni di lavoro, salute o necessità.
  • La quarantena è una misura più stringente, che riguarda una fetta di italiani (non tutti) e che impone il ‘divieto assoluto’ di uscire di casa.
A chi è imposta la quarantena?

Di regola, la quarantena è imposta ai cittadini che:

  • rientrano dall’estero;
  • rientrano da zone rosse della penisola;
  • sono risultati positivi al test per il COVID-19.
Sono in quarantena. Posso uscire di casa per ragioni di lavoro, salute o per l’acquisto di beni necessari?

No. Se sei stato posto in quarantena vale per te il “divieto assoluto” di uscire di casa.

Cosa rischio se violo le norme sugli spostamenti?

Rischi una multa da 400 a 3000 euro.

Cosa rischio se dichiaro il falso sull’autocertificazione?

Rischi la reclusione da uno a sei mesi.

Spostarsi in un’altra Regione

Posso spostarmi in un’altra Regione?
Posso rientrare presso il mio domicilio (o residenza) in un’altra Regione?
Sono uno studente fuorisede (in Italia) e vorrei ritornare a casa in un’altra Regione. Posso?
Posso spostarmi nella mia seconda residenza (ad esempio, la mia residenza estiva)?
Ho una di queste motivazioni valide per spostarmi. Come devo farlo?
Non ho una stampante. Posso ricopiare il modulo a mano?
Cosa rischio se dichiaro il falso sull’autocertificazione?
Cosa rischio se violo le norme sugli spostamenti?
Posso spostarmi in un’altra Regione?

Di regola, potrai spostarti un’altra Regione solo per:

  • esigenze di lavoro;
  • ragioni di salute;
  • assoluta urgenza.
Posso rientrare presso il mio domicilio (o residenza) in un’altra Regione?

Sì. Puoi rientrare presso il tuo domicilio, la tua residenza o la tua abitazione in un’altra Regione. Il rientro è considerato ‘assoluta urgenza’ e quindi motivo valido per spostarsi in un’altra Regione.

  • Se sei uno studente fuorisede o un lavoratore e sei rimasto ‘bloccato’ in un’altra Regione, adesso potrai fare rientro a casa e raggiungere il tuo domicilio, la tua residenza o la tua abitazione.
Sono uno studente fuorisede (in Italia) e vorrei ritornare a casa in un’altra Regione. Posso?

Sì. Il rientro presso il proprio domicilio/residenza/abitazione è una ragione valida per spostarsi da una Regione ad un’altra.

Posso spostarmi nella mia seconda residenza (ad esempio, la mia residenza estiva)?

No. Potrai raggiungere una seconda casa solo se si tratta della tua residenza ‘stabile’ o in caso di:

  • esigenze di lavoro
  • ragioni di salute
  • assoluta urgenza (ad esempio, per far manutenzione)

Non potrai raggiungere seconde case per motivi di svago o villeggiatura.

Ho una di queste motivazioni valide per spostarmi. Come devo farlo?

Devi compilare un modulo di autodichiarazione che trovi qui. Devi presentarlo agli ufficiali di polizia se vieni fermato.

Non ho una stampante. Posso ricopiare il modulo a mano?

, puoi ricopiare il modulo di autocertificazione a mano.

Cosa rischio se dichiaro il falso sull’autocertificazione?

Rischi la reclusione da uno a sei mesi.

Cosa rischio se violo le norme sugli spostamenti?

Rischi una multa da 400 a 3000 euro.

Menu

Utilizzando il sito, accetti la nostra Privacy Policy | Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi